Vic-20 in “giallo”

Astro Panic - il gioco

Ben ritrovati sulle informali ed amichevoli pagine di NonSolo8Bit! Avete donato un po’ di amore ai vostri amici ad 8-bit anche questa settimana? Ci auguriamo di sì!

Oggi riparliamo di Astro Panic, uno shoot’em up per Vic-20 già menzionato elencando 10 titoli che un neofita di questo home computer può dilettarsi a provare.

Precisiamo che il taglio dell’articolo è soft (non prendiamolo con troppa serietà, cioè): vuole essere una dedica alla rara categoria dei giallisti-vicventisti (parentesi: chi si ricorda di “Mistero a Villa Martini”?)

L’incipit è una serata di studio sulla realizzazione dello sparatutto sopra citato, ideale in quanto semplice nella dinamica, ma nel contempo simpatico, per la discreta e compatta realizzazione.

Il nome del file del gioco (ad esempio reperibile qui:

http://www.uber-leet.com/Commodore_VIC_20_Download_Archive/index.php?show=A )

riporta un nome diverso da quello che abbiamo citato nell’appuntamento “Vic-20: 10 giochi per chi comincia“, che è quello di Sean D. Wagle.

astro-panic-uber-leet

Come mai? Dapprima siamo andati avanti con lo studio in Assembly, visto che un differente nome può essere dovuto ad una svista, magari per troppa fretta.

Ma proseguendo, ecco cosa è apparso esaminando direttamente il gioco:

A questo punto non può essere solo un errore nel denominare il file.

“Sherlock Holmes for Dummies” si mette in moto. Riprendiamo il gioco, che è un programma da digitare (“type-in“) sul Vic, leggendone il listato su periodico cartaceo – procedura consueta negli anni ’80 (subito viene in mente in Italia la serie di riviste SuperVic & C64, che potere rileggere sul consigliatissimo Ready64 http://ready64.it/download/categorie.php?cat=11, oppure la serie della Papersoft, che pure è possibile leggere online grazie a un grande lavoro di preservazione su http://www.museo-computer.it/SalaLettura/PaperSoft).

L’esatto numero della “Compute! Gazette” dove è apparso Astro Panic è quello di Aprile 1985 (nel 1984 il gioco era apparso nella medesima testata, ma per il C64):

A pagina 58 c’è l’articolo originale (per seguire di persona il tutto è consultabile e scaricabile su archive.org, da cui sono tratti gli estratti):

compute_gazette_aprile_1985_pg_58

Campeggia al centro il nome dell’autore, che al tempo era un sedicenne (complimenti):

compute_gazette_aprile_1985_pg_58_2

Siccome ambedue i nomi in oggetto sono di autori di giochi (come si può vedere ad esempio su Zimmers.net:  http://www.zimmers.net/anonftp/pub/cbm/vic20/csbruce/index.html ), sorge spontanea l’ipotesi che magari, in questo caso, potrebbe essere stata una collaborazione (articolista-programmatore?)

Non resta che riprendere anche il resto, sempre nella Gazette, cioè il listato nella parte in coda alla rivista (se la memoria non inganna è a pagina 130):

astro_panic_listato

Ma come si vede non sono elencati altri nomi prima del listato in linguaggio macchina: c’è solamente il classico gioco da “battere“, accompagnato dai checksums forniti dall’utility MLX (famosa anche per i lettori di SuperVic & C64, che al tempo pubblicava anche articoli di Compute! Gazette). Dunque non si tratta di una collaborazione a due.

Per fortuna è disponibile il gioco anche sul sito http://csbruce.com/cbm/ftp/vic20/

ftp_craig_bruce

Il nome del file parla già: il sito ospita anche questo programma.

Con il “readme” ci aiutiamo ulteriormente:

ftp_craig_bruce_elenco

…e nello specifico la descrizione di Astro Panic dice:

craig_bruce_descrizione_astro

è proprio la stessa riportata altrove, ad esempio su Zimmers.net:

zimmers_net_descrizione

e su Commodore.ca:

commodore_ca_descrizione

ed altri.

Astro Panic sembra, dunque, essere stato attinto ovunque proprio da qui.

Sempre nel “readme” è scritto:

readme_contenuto

Tra parentesi: altre catalogazioni, come il TOSEC (es: versione del 26 gennaio 2012) per Vic-20 (https://cbm8bit.com/8bit/commodore/server/tosec-vic20-2012/browse), battezzano il gioco così:

cbm8bit-tosec-vic20_descrizione

Il nome inserito nei bytes del gioco è in una zona non usata, di poco oltre i 400 bytes; analizzando anche la versione presente nella TOSEC (in questo caso del 23 aprile 2012, reperibile qui:  https://archive.org/details/Commodore_VIC20_TOSEC_2012_04_23 ), le due risultano esattamente identiche. Cioè anche TOSEC ha utilizzato la versione sul sito di Craig Bruce, come tutti gli altri elencati in precedenza.

Probabilmente questo dunque testimonia il nome di chi ha avuto la pazienza di battere il listato per metterlo a disposizione di tutta comunità di estimatori del Vic. Beh… un grazie doveroso anche da parte nostra!

E ora… riprendiamo in relax la sessione di studio del codice assembly, non senza sorridere un attimo, pensando alle notizie che a volte emergono da qualche piccolo dettaglio che può sfuggire a prima vista.

Alla prossima, buon Vic a tutti!

 

-NonSolo8Bit